E

Emangioblastoma: Raro tumore cerebrale costituito da vasi sanguigni. Generalmente si sviluppa nel cervelletto e di solito è a lenta crescita e benigno.

Ematocrito: Parametro ematologico espressione del volume relativo occupato dai globuli rossi di 100 ml di sangue. I valori normali sono 40-45% per l'uomo e 36-42% per la donna.

Emocromo: Abbreviazione di emocromocitometrico. Esame, eseguito su un campione di sangue, che consente la determinazione del numero di eritrociti, leucociti, emoglobina e di una serie di parametri ematologici da essi derivati

Endocrino: Aggettivo utilizzato per identificare la capacità di talune cellule di elaborare e secernere ormoni.

Endoscopia: Esame visivo diretto dell'interno dei visceri cavi. Questa metodica utilizza uno strumento detto endoscopio che oltre a consentire la visione può permettere l'esecuzione di alcune manovre diagnostiche e terapeutiche.

Epatocarcinoma: Tumore maligno epiteliale del fegato.

Epitelio (o tessuto epiteliale): Tessuto che riveste la superficie interna ed esterna di strutture e cavità corporee (epitelio di rivestimento), che presenta cellule dotate di attività secernente (epitelio ghiandolare) oppure che riveste la superficie di organi di senso specifico (epitelio sensoriale).

Epitelioma: Termine utilizzato per indicare una neoplasia di origine epiteliale che può identificare sia tumori benigni (adenoma, papilloma) che maligni (carcinoma).

Epstein-Barr (virus di): Virus responsabile della mononucleosi infettiva e associato con il linfoma di Burkitt ed il carcinoma nasofaringeo.

Escissione: Asportazione chirurgica di tessuti o organi.

Ewing (sarcoma di): Tumore maligno dell'osso e dei tessuti molli, tipico dell'età pediatrica, molto raro dopo i 30 anni di età.

Eziologia: Insieme delle cause che provocano una malattia.

 

 

 


ultimo aggiornamento: gennaio 2012